bollettino parrocchiale: "camminiamo insieme"


Domenica 26 Aprile
4ª Domenica di Pasqua
“Io sono il buon pastore e do la mia vita per le pecore”
Lunedì 27 Aprile
Ore 15.30: Funerale di Mario Ricci
Venerdì 1 Maggio
FESTA DI SAN GIUSEPPE LAVORATORE
INIZIO DEL MESE MARIANO
GITA PARROCCHIALE IN BICICLETTA
FESTA DIOCESANA DEI MINISTRANTI
Ore 18.00: Recita del Santo Rosario
Ore 18.30: S. Messa feriale
Sabato 2 Maggio
Ore 15.00: Oratorio Aperto
Ore 17.30: Gruppo letture bibliche domenicali (Canonica)
Ore 18.30: S. Messa prefestiva
Domenica 3 Maggio
5ª Domenica di Pasqua
“Io sono la vite, voi i tralci.
Chi rimane in me e io in lui porta molto frutto”
     
 

Mese di maggio

madonna

Inizia venerdì prossimo 1 maggio il mese dedicato a Maria. Ogni sera alle ore 18.00, prima della Messa feriale, viene recitato il S. Rosario nella Cappella di San Giuseppe. Quest’anno c’è una novità. L’animazione del Rosario, da lunedì a venerdì, è affidata alle suore delle comunità religiose della Provvidenza e delle Francescane e al nostro accolito Marco. Se non si riesce a partecipare al Santo Rosario ci si ricordi almeno di recitare ogni giorno una Ave Maria. E se in casa ci sono bambini, sarebbe bello che la sera i genitori facessero con loro questa fiduciosa preghiera alla Madonna.

     
 

Leggi e scarica il bollettino parrocchiale

 

Consulta i bollettini parrocchiali precedenti

gita in bicicletta: 1 maggio 2015

Gita in bicicletta 2015 locandina-page-001

Allegati:
Scarica questo file (Gita in bicicletta 2015_foglietto1.pdf)Scarica il depliant [ ]377 kB

...le parole di papa francesco: 12 aprile 2015

papa francesco: bolla indizione giubileo straordinario

Misericordiae Vultus

BOLLA DI INDIZIONE
DEL GIUBILEO STRAORDINARIO DELLA MISERICORDIA
FRANCESCO VESCOVO DI ROMA
SERVO DEI SERVI DI DIO
A QUANTI LEGGERANNO QUESTA LETTERA
GRAZIA, MISERICORDIA E PACE 

1. Gesù Cristo è il volto della misericordia del Padre. Il mistero della fede cristiana sembra trovare in questa parola la sua sintesi. Essa è divenuta viva, visibile e ha raggiunto il suo culmine in Gesù di Nazareth. Il Padre, «ricco di misericordia» (Ef 2,4), dopo aver rivelato il suo nome a Mosè come «Dio misericordioso e pietoso, lento all'ira e ricco di amore e di fedeltà» (Es 34,6), non ha cessato di far conoscere in vari modi e in tanti momenti della storia la sua natura divina. Nella «pienezza del tempo» (Gal 4,4), quando tutto era disposto secondo il suo piano di salvezza, Egli mandò suo Figlio nato dalla Vergine Maria per rivelare a noi in modo definitivo il suo amore. Chi vede Lui vede il Padre (cfr Gv 14,9). Gesù di Nazareth con la sua parola, con i suoi gesti e con tutta la sua persona[1] rivela la misericordia di Dio.

Leggi tutto: papa francesco: bolla indizione giubileo straordinario

Sei qui: Home