bollettino parrocchiale: "camminiamo insieme"



SABATO SANTO 20 Aprile
Ore 8.30: Recita delle lodi (Coro Chiesa del Carmine)
“Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto”
Ore 21.00: Solenne Veglia Pasquale nella Notte Santa
con ritrovo nel chiostro della Canonica di via Aquileia (CHIESA DEL CARMINE)
DOMENICA DI PASQUA 21 Aprile
Resurrezione del Signore
“Cristo, mia speranza, è risorto. Alleluja”
Santa Messa solenne: ore 11.00
Lunedì 22 Aprile
Lunedì dell’Angelo
Ore 11.00: Santa Messa
Venerdì 26 Aprile
Ore 15.00: Ripresa del catechismo delle Elementari e Medie
Sabato 27 Aprile
Ore 15.00: Gruppo anziani e Oratorio Aperto
Ripresa del catechismo dei cresimandi secondo anno
Ore 18.30: Santa Messa prefestiva
Domenica 28 Aprile
2ª Domenica di Pasqua
Domenica della divina misericordia
“Beati quelli che non hanno visto e hanno creduto”
Ore 11.00: Santa Messa
     
     
 

Leggi e scarica il bollettino parrocchiale

 

Consulta e scarica i bollettini parrocchiali precedenti

Calendario celebrazioni settimana santa

2018-19 Orari celebrazioni Settimana Santa

calendario quaresima 2019

    Calendario Quaresima pagina 6 In apertura al suo Messaggio per la Quaresima di quest’anno, Papa Francesco ci invita a cogliere questo tempo di preparazione alla Pasqua riconoscendoci chiamati a diventare «figli di Dio», uomini e donne redenti, guidati dallo Spirito, capaci di mettere in pratica la legge di Dio, inscritta nel nostro cuore.
«Quando non viviamo da figli di Dio» - dice Papa Francesco - «e abbandoniamo la legge dell’amore, ci rendiamo responsabili di comportamenti distruttivi nei confronti del prossimo e delle altre creature. Rompendo la comunione con Dio incriniamo anche il rapporto armonioso con l’ambiente. E’ così che il giardino si è trasformato in un deserto». E la creazione, sfruttata avidamente secondo la legge del più forte sul più debole, attende il rivelarsi dei figli di Dio.
Il cammino verso la Pasqua ci chiama dunque a restaurare il nostro volto e il nostro cuore di cristiani, tramite il pentimento, la conversione e il perdono. Aiutati da digiuno, preghiera e elemosina. «Digiunare per cambiare il nostro atteggiamento verso gli altri e le creature, uscendo dalla tentazione di divorare tutto per saziare la nostra ingordigia; pregare per rinunciare all’autosufficienza del nostro io e dichiararci bisognosi del Signore e della sua misericordia; fare l’elemosina per uscire dalla stoltezza di vivere e accumulare tutto per noi stessi».
Tenendo conto di queste preziose indicazioni, abbiamo realizzato questo piccolo sussidio nel quale quotidianamente ci vengono proposti degli impegni da vivere. Uno strumento di accompagnamento in questo cammino di conversione che desideriamo intraprendere e vivere insieme come comunità cristiane sentendo la vicinanza e il sostegno di tanti altri fratelli e sorelle che ogni giorno percorrono i nostri stessi passi.
Il percorso quaresimale ci condurrà alla celebrazione comunitaria del Sacramento del Perdono che vivremo insieme nella chiesa della Beata Vergine del Carmine mercoledì 17 aprile, alle ore 18.30.
«Facciamoci prossimi dei fratelli e delle sorelle in difficoltà, condividendo con loro i nostri beni spirituali e materiali e il deserto del creato tornerà ad essere quel giardino della comunione con Dio che era prima del peccato delle origini».

 

Quaresima di solidarieta'

177Nel Messaggio per la Quaresima di quest'anno, Papa Francesco scrive: «Non lasciamo trascorrere invano questo tempo favorevole! Chiediamo a Dio di aiutarci a mettere in atto un cammino di vera conversione. Abbandoniamo l’egoismo, lo sguardo fisso su noi stessi, e rivolgiamoci alla Pasqua di Gesù; facciamoci prossimi dei fratelli e delle sorelle in difficoltà, condividendo con loro i nostri beni spirituali e materiali». Cogliendo l’invito del Papa a vivere una Quaresima di solidarietà, rinunciando a qualcosa per condividerlo, ricordiamo che, fra le tante iniziative di solidarietà alle quali si può partecipare, in fondo alla chiesa è posta una cassetta per la raccolta di offerte a favore del Fondo di Solidarietà Famiglia-Lavoro. L’iniziativa ha avuto inizio nella Quaresima 2009 e da quando è stato istituito il Fondo le offerte raccolte vengono destinate alle famiglie del nostro quartiere che si trovano in difficoltà economica a causa della perdita o della mancanza di lavoro. Ricevono generi alimentari e vengono aiutate a pagare affitti, bollette, buoni mensa scolastici e altre spese essenziali con una attenzione particolare alle esigenze dei bambini. Ringraziamo tutte le persone che con la loro generosità ci hanno permesso di raccogliere e distribuire in questi anni quai 160.000 euro.

papa francesco: udienza mercoledi 10 aprile 2019

PAPA FRANCESCO

UDIENZA GENERALE

Piazza San Pietro
Mercoledì, 10 aprile 2019

 

Catechesi sul “Padre nostro”: 12. Rimetti a noi i nostri debiti

Cari fratelli e sorelle, buongiorno! La giornata non è tanto bella, ma buongiorno lo stesso!

Dopo aver chiesto a Dio il pane di ogni giorno, la preghiera del “Padre nostro” entra nel campo delle nostre relazioni con gli altri. E Gesù ci insegna a chiedere al Padre: «Rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori» (Mt 6,12). Come abbiamo bisogno del pane, così abbiamo bisogno del perdono. E questo, ogni giorno.

Il cristiano che prega chiede anzitutto a Dio che vengano rimessi i suoi debiti, cioè i suoi peccati, le cose brutte che fa. Questa è la prima verità di ogni preghiera: fossimo anche persone perfette, fossimo anche dei santi cristallini che non deflettono mai da una vita di bene, restiamo sempre dei figli che al Padre devono tutto. L’atteggiamento più pericoloso di ogni vita cristiana qual è? E’ l’orgoglio. È l’atteggiamento di chi si pone davanti a Dio pensando di avere sempre i conti in ordine con Lui: l’orgoglioso crede che ha tutto al suo posto. Come quel fariseo della parabola, che nel tempio pensa di pregare ma in realtà loda sé stesso davanti a Dio: “Ti ringrazio, Signore, perché io non sono come gli altri”. E la gente che si sente perfetta, la gente che critica gli altri, è gente orgogliosa. Nessuno di noi è perfetto, nessuno. Al contrario il pubblicano, che era dietro, nel tempio, un peccatore disprezzato da tutti, si ferma sulla soglia del tempio, e non si sente degno di entrare, e si affida alla misericordia di Dio. E Gesù commenta: «Questi, a differenza dell’altro, tornò a casa sua giustificato» (Lc 18,14), cioè perdonato, salvato. Perché? Perché non era orgoglioso, perché riconosceva i suoi limiti e i suoi peccati.

Leggi tutto: papa francesco: udienza mercoledi 10 aprile 2019

messaggio di papa francesco per la quaresima 2019

«L’ardente aspettativa della creazione è protesa verso la rivelazione dei figli di Dio» (Rm 8,19)

Cari fratelli e sorelle,

ogni anno, mediante la Madre Chiesa, Dio «dona ai suoi fedeli di prepararsi con gioia, purificati nello spirito, alla celebrazione della Pasqua, perché […] attingano ai misteri della redenzione la pienezza della vita nuova in Cristo» (Prefazio di Quaresima 1). In questo modo possiamo camminare, di Pasqua in Pasqua, verso il compimento di quella salvezza che già abbiamo ricevuto grazie al mistero pasquale di Cristo: «nella speranza infatti siamo stati salvati» (Rm 8,24). Questo mistero di salvezza, già operante in noi durante la vita terrena, è un processo dinamico che include anche la storia e tutto il creato. San Paolo arriva a dire: «L’ardente aspettativa della creazione è protesa verso la rivelazione dei figli di Dio» (Rm 8,19). In tale prospettiva vorrei offrire qualche spunto di riflessione, che accompagni il nostro cammino di conversione nella prossima Quaresima.

Leggi tutto: messaggio di papa francesco per la quaresima 2019

collaborazione pastorale udine sud est

COLLABORAZIONE PASTORALE UDINE SUD-EST
Parrocchie B.V. del Carmine (Via Aquileia) - San Paolino (viale Trieste) - B.M.V. del Rosario (Laipacco)

ORARI SANTE MESSE

FERIALE: ore 18.30 Chiesa della B.V. del Carmine e S. Maria della Neve di Via Ronchi
PREFESTIVO: ore 18.30 Chiesa della B.V. del Carmine
FESTIVO: ore 8.30
San Paolino; ore 9.45 B.M.V. del Rosario; ore 11.00 B.V. del Carmine e San Paolino;
ore 18.30
S. Maria della Neve di Via Ronchi

Sei qui: Home

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la COOKIE POLICY.