bollettino parrocchiale: "camminiamo insieme"


Domenica 29 Marzo
DOMENICA DELLE PALME
“Benedetto colui che viene nel nome del Signore”
Ore 10.15: Benedizione dell’ulivo nel sottoportico di via Leopardi e poi processione fino in Chiesa per la Messa con la lettura del Vangelo della Passione
Lunedì 30 Marzo
Ore 8.30: Recita delle lodi nel Coro della Chiesa
Martedì 31 Marzo
Ore 8.30: Recita delle lodi nel Coro della Chiesa
Mercoledì 1 Aprile
Ore 8.30: Recita delle lodi nel Coro della Chiesa
Ore 18.30: CELEBRAZIONE COMUNITARIA DEL SACRAMENTO DEL PERDONO (in Chiesa)
GIOVEDÌ SANTO 2 Aprile
Ore 8.30: Recita delle Lodi nel Coro della Chiesa
ORE 18.30: SANTA MESSA NELLA “CENA DEL SIGNORE”
e lavanda dei piedi ai neocomunicandi
VENERDÌ SANTO 3 Aprile
Ore 8.30: Recita delle Lodi nel Coro della Chiesa
ORE 17.30: CELEBRAZIONE DELLA PASSIONE DEL SIGNORE
Ore 21.00: Via Crucis cittadina dalla Cattedrale al piazzale del Castello presieduta dall’Arcivescovo
SABATO SANTO 4 Aprile
Ore 8.30: Recita delle Lodi nel Coro della Chiesa
ORE 21.00: SOLENNE VEGLIA PASQUALE NELLA NOTTE SANTA
con ritrovo nel chiostro della Canonica
Domenica 5 Aprile
DOMENICA DI RESURREZIONE
Sante Messe: ore 8.30 e 10.30
     
 

Leggi e scarica il bollettino parrocchiale

 

Consulta i bollettini parrocchiali precedenti

celebrazione comunitaria del Perdono

Concludiamo il percorso quaresimale fatto insieme, guidati dal calendario della Quaresima, MERCOLEDI' 1 APRILE, alle ore 18.30 con la celebrazione comunitaria del Perdono.

Papa Francesco di recente ci ha ricordato che: "Celebrare il Sacramento della Riconciliazione significa essere avvolti in un abbraccio caloroso: è l'abbraccio del Padre. Ogni volta che ci confessiamo, Dio ci abbraccia, Dio fa festa!".

 

CALENDARIO DI QUARESIMA

CAMMINIAMO INSIEME VERSO IL PERDONO DI DIO

Nel percorso quaresimale di quest’anno, abbiamo scelto di lasciarci accompagnare e guidare dalle parole di Papa Francesco: in particolare dai suoi tweet, quasi quotidiani. I tweet, nel moderno mondo di internet, sono messaggi brevi ed incisivi (letteralmente dei “cinguettii”) e in essi Papa Francesco, con grande semplicità, racchiude i sogni di una umanità fraterna e solidale e di una Chiesa autenticamente evangelica.
Siamo nell’anno che la Chiesa diocesana dedica al tema della carità e per questo abbiamo ritenuto quanto mai opportune le parole che Papa Francesco ci rivolge nel suo Messaggio per la Quaresima 2015. In esso ci invita a vivere questo tempo particolare dell’anno liturgico come un percorso di “formazione del cuore”.
Egli dice: “Possiamo aiutare con gesti di carità. La Quaresima è un tempo propizio per mostrare questo interesse all’altro come segno, anche piccolo, ma concreto, della nostra partecipazione alla comune umanità”.
Inoltre “la sofferenza dell’altro costituisce un richiamo alla conversione, perché il bisogno del fratello mi ricorda la fragilità della mia vita, la mia dipendenza da Dio e dai fratelli. Se umilmente chiediamo la grazia di Dio e accettiamo i limiti delle nostre possibilità, allora confideremo nelle infinite possibilità che ha in serbo l’amore di Dio. E potremo resistere alla tentazione che ci fa credere di poter salvarci e salvare il mondo da soli”.

E così, ogni giorno, siamo invitati a leggere un pensiero di Papa Francesco e mettere in pratica l’impegno, ad esso collegato, che ci viene proposto. Questo percorso ci condurrà alla celebrazione comunitaria del sacramento del Perdono, mercoledì 1 aprile 2015.
E’ un cammino impegnativo e fruttuoso che talvolta potrà trovarci stanchi e demotivati. Altre volte potremmo avere l’impressione di essere incalzati da impegni quotidiani che non riusciamo a portare a termine o di cui ci siamo dimenticati. Mettiamo nelle mani di Dio anche queste nostre debolezze.
Non stanchiamoci di rialzarci e di chiedere perdono a Chi “non si stanca mai di perdonarci”.

Calendario Quaresima 2015-page-010

Sei qui: Home