Seconda Elementare

Percorsi catechistici

mesi di novembre-dicembre 2018

GRUPPO 2ª ELEMENTARE (venerdì)

Il mese di novembre inizia con due importanti ricorrenze: la festa di Tutti i Santi e la Commemorazione dei defunti. Abbiamo scelto di dedicare i primi incontri ad una bella riflessione sui Santi. Abbiamo iniziato parlando dei supereroi dei cartoni animati, conosciuti da tutti i bambini. I supereroi, con i loro poteri speciali, aiutano le persone in difficoltà e combattono il male. Ma sono personaggi di fantasia. Nel mondo reale invece esistono persone normali che riescono a fare cose specialissime usando il solo “superpotere” dell’amore: sono i Santi. Ci sono Santi conosciuti da tutti, come San Francesco o Madre Teresa, ma anche tantissime persone normali che credono e seguono gli insegnamenti di Gesù e che sono Santi anche loro. Abbiamo anche parlato brevemente della giornata dei defunti, collegandoci all’esperienza diretta che molti bambini fanno visitando i cimiteri e portando un fiore o accendendo una candela. Abbiamo chiuso gli incontri del mese con le prove di canto. Tutti gli incontri di dicembre sono iniziati con l’accensione di una candela ed una breve preghiera per ogni domenica d’Avvento. Da qui poi abbiamo preso spunto per spiegare il significato dell’Avvento: tempo di attesa e di preparazione dei nostri cuori alla nascita di Gesù. Abbiamo parlato della Corona dell’Avvento con le quattro candele che scandiscono il tempo verso il Natale, della luce che via via diventa più bella e intensa e che ci parla di amore, fiducia e speranza. Abbiamo iniziato la narrazione, che concluderemo a gennaio, della storia della nascita di Gesù. Ci siamo soffermati in particolare sull’incontro tra Maria ed Elisabetta, perché questo è il brano del Vangelo che sarebbe stato letto la quarta domenica d’Avvento. Il nostro gruppo infatti in questa quarta domenica era chiamato ad animare la Messa. Abbiamo così preparato un grande cartellone con disegnato l’incontro fra le due donne che, durante la messa, è stato usato come spunto per presentare le riflessioni e i pensieri dei bambini. La parola chiave era: “Aspettiamo con gioia Gesù che viene”. Il percorso del gruppo prosegue in modo molto positivo. A dicembre si è unita al nostro gruppo una bambina che si è subito inserita senza difficoltà. I bambini sono sempre partecipi ed interessati. Come già detto, sono ancora piccoli, ma si sforzano di comportarsi bene, di aiutarsi a vicenda e di fare amicizia fra di loro.

GRUPPO 2ª (martedì)

Nei mesi di novembre e dicembre il gruppo ha trattato i temi dell’Avvento e del Natale. È stato spiegato ai bambini che cosa significhi il termine “Avvento” e come bisogna comportarsi in questo
periodo. Il gruppo aveva il compito di animare la quarta domenica di Avvento e, per questo motivo, ha preparato insieme al gruppo del venerdì un cartellone con il quale veniva riassunto il significato del Vangelo di Luca. Sono state pensate, inoltre, delle frasi con l’intento di attualizzare le parole del Vangelo. Abbiamo avuto con noi anche Simonetta, che ci ha insegnato i canti di Natale. L’ultimo giorno ci siamo salutati mangiando tutti insieme una fetta di pandoro.

Mesi di settembre-ottobre 2018

GRUPPO 2ª ELEMENTARE (venerdì)

Con settembre è iniziato il nuovo anno di catechismo. E per Il gruppo dei bambini di seconda arriva la sorpresa di due nuove catechiste. Infatti Adelina, che aveva seguito il gruppo lo scorso anno, è andata a preparare i bambini che faranno la Prima Comunione, e al suo posto ci sono Malena e Barbara. Questo gruppo, in partenza con una dozzina di bambini, è andato crescendo di numero incontro dopo incontro, fino ad arrivare a 21! Il parroco e noi catechiste siamo molto contenti di tanta partecipazione e dell’entusiasmo col quale i bambini vengono agli incontri. In apertura dell’anno abbiamo proposto la visione di un breve cartone animato che parla dell’amicizia, della diffidenza verso chi non si conosce e dello sforzo che dobbiamo fare per capire l’altro, vicino o lontano che sia da noi, dal nostro mondo e dalle nostre abitudini. Questa breve storia termina con una meravigliosa sorpresa: dare, offrire aiuto e amicizia è quasi più bello che ricevere e molte volte chi dà uno poi riceve cento! Ai bambini è piaciuto moltissimo: questi temi, visti attraverso gli insegnamenti e le parole di Gesù, nostro amico speciale, saranno la base su cui svilupperemo gli incontri di questo anno. Durante il mese di ottobre l’obbiettivo principale è stato quello di conoscere ogni bambino e di fare in modo che i bambini si conoscano fra loro, facendo amicizia e stando bene insieme e con noi. Abbiamo realizzato un grande cartellone dove abbiamo incollato il disegno, o meglio, il ritratto, di ognuno di noi. Al centro, fra tutti i ritratti c’è quello di Gesù. Noi catechiste ci siamo impegnate e ci impegneremo per aiutare i bambini a capire e rispettare le regole che favoriscono lo stare bene insieme: parlare uno alla volta, rispetto verso gli altri, gentilezza e un bel sorriso verso ognuno. Chiediamo alle famiglie di darci una mano, spiegando ai bambini l’importanza della scelta di venire a catechismo e dunque di partecipare agli incontri in maniera positiva. I bambini sono molto bravi e si impegnano ma, visto che sono ancora piccolini, è facile che si possa creare un po' di confusione e che certe volte anche la stanchezza di tutta la settimana si faccia sentire. Da parte nostra mettiamo tutto l’entusiasmo, l’impegno e la gioia di accogliere questi bambini affinché questo percorso sia bello e arricchente per tutti.

GRUPPO 2ª-3ª ELEMENTARE (martedì)

Abbiamo incominciato gli incontri di catechismo del martedì con grande entusiasmo, in quanto al gruppo di terza elementare, che si era già conosciuto l’anno scorso, si sono aggiunte due bambine nuove di seconda. Nel mese di settembre abbiamo trattato argomenti che erano nuovi per i bimbi di seconda e di ripasso per i bimbi di terza, ovvero abbiamo ripreso il segno della croce, il significato di andare a catechismo, le preghiere dell’Angelo di Dio, l’Ave Maria e il Padre Nostro. Abbiamo parlato dell’importanza del nome. Visto che la nostra Chiesa ospita le spoglie del Beato Odorico da Pordenone, in ottobre, i bambini sono stati portati in Chiesa a vedere l’arca in cui il Beato riposa. Inoltre, abbiamo avuto la fortuna di ospitare alcune alunne dell’Istituto Stringher di Udine che, attraverso delle immagini, hanno raccontato ai bambini il viaggio lungo e tortuoso che Odorico ha fatto 700 anni fa partendo da Udine ed arrivando a Pechino. I bambini sono stati molto contenti di aver conosciuto la storia di Odorico facendo tesoro dellʼesempio che lui ha dato. Parlando di Odorico, ed avvicinandosi la ricorrenza dei Santi abbiamo accennato ai bambini dei Santi, chi sono e soprattutto che non bisogna essere speciali per poter diventare santi. Inoltre a ciascun bambino è stato consegnato un foglio che narra le vicende del Santo di cui porta il nome e spiegato cosa ha fatto di speciale per diventarlo. Abbiamo poi abbiamo presentato loro l’amico ideale, colui che sarà l’amico che li accompagnerà sempre durante la loro e che starà sempre accanto a loro, ovvero Gesù, anche per prepararsi, i bambini di terza, alla prima Festa del Perdono. Il tema dell’amicizia sarà un po' il collante del loro percorso di quest’anno, in quanto molto importante in questo momento della loro vita, dato che loro stessi si sono accorti di quanto sia difficile trovare un buon amico.

 

Sei qui: Home Seconda Elementare

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la COOKIE POLICY.