Medie 2013-2014

mesi di aprile-maggio 2014

Nel mese di aprile abbiamo celebrato il sacramento del perdono a conclusione del tempo della quaresima per preparare il cuore in festa a celebrare Gesù Risorto. Poi, in sintonia con il cammino della Chiesa, che ha vissuto il grande evento della canonizzazione di due Papi, abbiamo parlato un po’ di queste due figure e visto il film di Giovanni Paolo II, che ci ha consentito di conoscere meglio la sua vita, qual era la sua forza, da chi e verso chi erano orientate le sue scelte. Ci siamo dati del tempo per guardare al percorso compiuto insieme quest’anno, mettendo in evidenza ciò che ha lasciato un segno più forte in noi. Nel mese di maggio ci siamo affidati nella preghiera in modo particolare a Maria, perché protegga noi, le nostre famiglie ed interceda il dono della pace al mondo intero.

Mese di marzo 2014

Nel nostro primo incontro di marzo abbiamo vissuto un breve momento di preghiera assieme a don Giancarlo, nella cappella di San Giuseppe, all’inizio del tempo forte della quaresima. Ci è stato consegnato l’opuscoletto, in cui ogni giorno è suggerito un impegno concreto per una vita più buona, sentendoci in comunione con tutta la comunità del Carmine, che ha ricevuto questo segno durante la celebrazione del mercoledì delle Ceneri. Un altro momento forte di questo mese è stata la testimonianza di vita, di fede e di servizio di Maria Basana, nostra cara parrocchiana. Ci eravamo preparati delle domande e Maria ha risposto a tutte con tanta serenità e con la gioia sincera di essere in mezzo a noi. Infine siamo tornati a salutare gli ospiti di “Sereni orizzonti”, guardando assieme a loro il video della festa di carnevale a cui avevamo partecipato anche noi.

Mese di febbraio 2014

Venerdì 7 febbraio abbiamo vissuto il nostro secondo incontro presso “Sereni Orizzonti”. Narcisa e Ilaria hanno suonato un brano con la chitarra, abbiamo cantato assieme una canzoncina e poi abbiamo fatto merenda assieme. Le ragazze e i ragazzi l’hanno servita alle ospiti, felici di questo gesto e della possibilità di scambiare una parola con loro. Sabato 15 siamo tornati per la festa di carnevale: ci sono state consegnate delle mascherine da indossare, abbiamo assistito alla sfilata delle maschere (alcune signore, accompagnate da alcune volontarie sono entrate nella sala del nostro incontro con abiti creati a mano), qualcuno di noi era stato sorteggiato per fare la giuria ed è stata eletta la maschera più bella, anche se tutte davvero erano originalissime. Poi Monica e Claudia hanno suonato il loro mandolino, abbiamo fatto dei balli di gruppo e festeggiato con stelle filanti, dolci e musica. Nell’incontro seguente di catechismo abbiamo condiviso quanto abbiamo vissuto, le impressioni, emozioni provate, cosa ci ha colpito e soprattutto sul senso del nostro andare lì. Abbiamo letto assieme i versetti del Vangelo di Matteo “ero malato e siete venuti a visitarmi … tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli l’avete fatto a me”. In ogni persona, in particolare in chi soffre, è più debole, ci è data la possibilità di incontrare Gesù e di vivere il comandamento dell’amore.

Mese di gennaio 2014

Nei nostri primi incontri del nuovo anno abbiamo visto insieme il film “Up”, in cui viene narrato il sogno di un bambino che si realizza quando è ormai avanti nell’età, dopo aver costruito relazioni significative, dopo aver superato molti ostacoli ed aver maturato pazienza e saggezza per dare il giusto valore ad ogni esperienza. Questo film ci ha rimandati al nostro tema, quello della fiducia, mostrando l’importanza di fidarsi degli altri e di vivere avendo fiducia che qualcosa di buono si realizzerà sempre per noi.
Poi ci siamo preparati per la visita agli ospiti della struttura “Sereni Orizzonti”, riflettendo assieme sull’importanza della testimonianza delle persone anziane, condividendo la forza del legame con i nostri nonni e facendo emergere la ragione del nostro andare tra queste persone.
Venerdì 31 gennaio abbiamo vissuto la prima uscita alla casa di riposo, dove abbiamo ricevuto una bella accoglienza da parte della direttrice della struttura, dell’animatrice e degli ospiti. E’ stato un incontro di presentazione reciproca e ci sono state spiegate le attività solitamente svolte all’interno della casa per creare un clima sereno, vitale.

Mese di dicembre 2013

Il primo dicembre alcuni di noi, accompagnati da Luciano e suor Francesca, hanno partecipato alla veglia d’avvento diocesana per i ragazzi guidata dal nostro Vescovo Andrea Bruno e al momento di giochi inerenti alla figura di San Luigi Scrosoppi presso la comunità delle suore della Provvidenza, con i ragazzi delle parrocchie di Udine. Entrambi sono stati momenti belli di condivisione nella preghiera e nel divertimento. Negli incontri che hanno preceduto il Natale abbiamo riflettuto assieme sul significato dell’avvento e, in modo particolare, sul saper attendere, come attendere, chi attendere. Abbiamo vissuto assieme a don Giancarlo un breve momento di preghiera nella cappella di San Giuseppe, proprio per aiutarci a fermarci e a riconoscere la particolarità del tempo che precede la grande festa del Natale. Infine abbiamo preparato un piccolo presepe nella stanza dove ci incontriamo, confrontandoci sul significato dei vari preparativi e addobbi che siamo soliti allestire nelle nostre case e di quelli che vediamo lungo le strade e nei negozi. Nel nostro ultimo appuntamento prima delle feste ci siamo scambiati gli auguri e abbiamo condiviso la merenda con tutti gli altri gruppi.

mese di novembre 2013

Negli incontri del mese di novembre abbiamo guardato insieme il film “Io non ho paura” di G. Salvatores e riflettuto sui temi della fiducia, dell’amicizia, della relazione genitori–figli che la trama ha posto in evidenza.
Il film narra una storia drammatica  e tenera allo stesso tempo: l’amicizia nata tra un bambino tenuto in ostaggio ed il figlio di uno dei complici del rapimento. Addolorato dalla scoperta del ruolo del padre in questa vicenda, senza mai venir meno al rapporto d’affetto e di fiducia nei suoi confronti, Michele, farà di tutto per liberare l’amico, rischiando la vita. Inoltre abbiamo parlato dei sogni di Dio e di come la loro realizzazione può passare attraverso le nostre mani, Lui si fida di noi!
Abbiamo letto la testimonianza di Bepi Tonello in Equador e ascoltato un breve passo della lettera enciclica “Lumen Fidei”, che ci ha aiutati a pensare alla fede come ad una luce che illumina i nostri passi e ci apre alla speranza.

MESE DI OTTOBRE 2013

Dopo l’incontro del 5 ottobre che ha visto riuniti tutti i gruppi del catechismo, il nostro primo appuntamento è stato venerdì 11 ottobre. Nel primo “passo” del nostro percorso assieme abbiamo accolto gli amici e le amiche di prima media presentandoci e descrivendo qualche nostra caratteristica a scelta. Conoscersi, e conoscersi per nome, è fondamentale per instaurare un rapporto di fiducia e condividere un “tratto di strada” con gioia ed impegno. Il tema su cui rifletteremo e ci confronteremo quest’anno è la fiducia per sottolineare la bellezza e l’importanza di costruire una relazione serena con noi stessi (non è affatto scontato!!), con gli altri e con Dio. Il racconto di due storie vere ci ha introdotti al tema, facendoci riflettere anche sulla santità, come strada percorribile per tutti, vivendo la quotidianità con cuore aperto a Dio e agli altri.

 

° ° °

Il materiale degli incontri con il prof.Guglielmo Spadetto, tenutisi in Parrocchia il 19 gennaio e il 6 marzo 2012, è disponibile sul sito della parrocchia nella pagina dedicata alle Elementari (Catechesi > Elementari)

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la COOKIE POLICY.